Prestazioni elevate in tutte le condizioni

16/03/2022

La WSK Super Master Series 2022 ha offerto ai piloti e alle loro squadre l'opportunità di sperimentare una vasta gamma di condizioni meteo durante le quattro prove di questa prestigiosa serie, che si sono svolte da fine gennaio a metà marzo. Infatti, i circuiti di Lonato, La Conca e Sarno hanno ciascuno caratteristiche diverse, mentre la presenza della pioggia a volte ha influenzato le gare. In ogni caso, gli pneumatici LeCont hanno svolto perfettamente il loro ruolo, fornendo prestazioni e costanza ai partecipanti della categoria OK, che il produttore italiano ha fornito in esclusiva.

Sempre molto attesa dalla comunità internazionale del karting, la WSK Super Master Series ha mantenuto tutte le sue promesse in termini sportivi e tecnici. Per LeCont, è stata un'ulteriore dimostrazione che la forte partnership con WSK Promotion è stata vantaggiosa per tutti i partecipanti. I quattro eventi della stagione 2022 hanno regalato uno spettacolo magnifico. Tuttavia, dietro le quinte non è stato così semplice, come spiega Paolo Bombara, Marketing Manager di LeCont.

"Attualmente, continuiamo a soffrire gli effetti negativi della pandemia COVID-19, mentre già cominciamo a sentire le conseguenze della guerra in Ucraina. Oltre ai costi di produzione e di trasporto, che sono aumentati notevolmente, stiamo incontrando alcune difficoltà nel reperire alcune materie prime. Fortunatamente, la nostra fabbrica cerca costantemente di anticipare questo tipo di problematiche e di reagire prontamente a certi effetti collaterali, come è stato il caso durante quest'ultimo appuntamento della WSK Super Master Series. I piloti hanno potuto beneficiare della qualità degli pneumatici LeCont in ogni gara, dal primo appuntamento di Lonato all'ultimo di Sarno. Dalle qualifiche alla finale, i nostri pneumatici hanno confermato il loro alto livello di prestazioni".

Tempi impressionanti

A Lonato, La Conca e Sarno, i potenti kart della categoria OK hanno potuto esprimersi pienamente grazie alla competitività degli pneumatici Prime omologati CIK-FIA. Sul circuito napoletano di Sarno, il best lap delle finali, considerando tutte le categorie, è stato realizzato dal giovane lettone Tomass Stolcermanis in 53"304, alla media di 104,68 km/h. Questo tempo è anche un secondo e tre decimi più veloce del tempo stabilito sulla medesima pista nel 2021 durante il Campionato europeo FIA Karting.

La settimana precedente, a La Conca il tempo è stato piovoso, soprattutto il sabato. Le caratteristiche dell'asfalto di questo circuito hanno fatto sì che mancasse il grip. Tuttavia, la classifica non ha subito grandi sconvolgimenti rispetto alle altre gare. I piloti e le squadre hanno saputo adattarsi.

I quattro appuntamenti hanno avuto quattro vincitori diversi: l'italiano Luigi Coluccio a Lonato in gennaio, il finlandese Tuukka Taponen a Lonato in febbraio, l'inglese Joseph Turney a La Conca e il francese Enzo Deligny a Sarno. Fino all'ultimo non si è saputo a chi sarebbe andato il titolo. Turney ha finito con il maggior numero di punti contro il giapponese Kean Nakamura e l'inglese Freddie Slater, due giovani piloti provenienti direttamente dalla OKJ. La categoria OK ha avuto il suo picco a Lonato, con un numero straordinario di iscritti: 60. Ed erano ancora 57 per la gara conclusiva ai piedi del Vesuvio!

"LeCont si congratula ancora una volta con la WSK Promotion e il team di Luca de Donno per la qualità della sua organizzazione. Non vediamo l'ora di continuare questa partnership di successo nella prossima serie WSK prevista per la seconda metà della stagione. Nonostante i momenti difficili che il mondo sta vivendo, il nostro obiettivo principale è offrire il miglior servizio possibile ai piloti durante le grandi competizioni internazionali future. La prossima tappa sono i Campionati europei KZ e KZ2, e anche l'Academy Trophy FIA Karting", ha concluso Paolo Bombara.